Virus informatici sono responsabili appena del 2% degli attacchi su Internet?

Disclaimer: I numeri usati in questa analisi non sono direttamente paragonabili, ma il mio intento non è scientifico, ma solo di sensibilizzare l’utente medio verso i nuovi rischi su internet e quindi a scegliere consapevolmente la soluzione di protezione più adeguata.

Occhio al Malware…

Ormai è chiaro ai più che esistono virus informatici e che è essenziale proteggersi utilizzando dei programmi chiamati comunemente Antivirus. Questo è però un concetto un po’ obsoleto. Se infatti i virus informatici erano tra i pericoli più comuni all’epoca dei floppy disk, internet è una porta aperta per attacchi che non hanno niente a che fare con i virus di 15-20 anni fa.

Oggigiorno è più corretto parlare di protezione da Malware (=Malicious Software), cioè software che cerca di compromettere un PC a scopo di lucro (rubare numeri di carte di credito, chiedere un riscatto, ecc) o per recare danno fine a se stesso. I virus sono un particolare tipo di Malware e secondo varie statistiche (di cui sotto), responsabile tra il 2% e il 49% di tutti gli attacchi. 

Come notato prima, le metodologie usate da Microsoft e AV-TEST sono molto diverse, quindi i numeri non sono direttamente paragonabili. Ciò nonostante il mio intento è di far notare che oggigiorno bisogna proteggersi da tanti tipi di Malware, non solo da Virus. Quindi nella scelta della soluzione “antivirus” si tenga in considerazione il livello di protezione da tutti i tipi di Malware.

Quindi se una volta un antivirus puro andava benissimo, oggi una protezione minima richiede che l’antivirus in realtà sia un anti-Malware. Meglio, serve una protezione completa che includa protezione da Spam e Firewall. Queste soluzioni sono anche chiamate “Internet Security Suite” e vengono offerte ormai da tutti i maggiori fornitori di software per la sicurezza informatica (Norton, Karspersky, Mcaffee, …).

Statistiche sugli attacchi Malware/Virus in Italia e nel Mondo

Molto interessante l’ultimo rapporto Microsoft sulla sicurezza informatica in Italia (Microsoft Security Intelligence Report, Volume 21, Gennaio-Giugno 2016, Italia), che riporta diverse statistiche per PC Windows che utilizzano la Microsoft Defender, il software di sicurezza fornito gratuitamente da Microsoft a partire da Windows Vista.

Innanzitutto ci dice che nella prima metà del 2016, circa un PC su cinque ha rilevato almeno un tentativo di attacco/infezione Malware (=Malicious Software). Ma il dato che mi ha colpito di più è che, secondo Microsoft, solo una piccola frazione di tutti gli attacchi rilevati è dovuto a Virus (meno dello 0,5%, quindi circa il 2% di tutti gli attacchi).

I top 3 degli attacchi in Italia secondo Microsoft:

  1. Trojans (Cavalli di Troia). Ovvero programmi apparentemente normali software (per esempio giochi, utilities) che contengono al loro interno codice malevolo.
  2. Exploit kits. Questi Malware utilizzano vulnerabilità del sistema operativo, browser, Java, Flash e simili per prendere possesso del PC o creare danni.
  3. Downloaders & Droppers. Questi di solito sono dei Malware che utilizzano vulnerabilità (Exploit kits) per scaricare o installare altri Malware.

Questa statistica contrasta notevolmente con un’analisi di AV-TEST, secondo cui nella prima metà del 2016 (a livello mondiale) la metà degli attacchi a PC Windows è dovuta a Virus. I top 3 secondo AV-TEST

  1. Virus, 49,2% di tutti gli attacchi.
  2. Trojans, 30,28%.
  3. Worms (Vermi), 11,56%.
Fonte: Microsoft Security Intelligence Report, Volume 21, Gennaio-Giugno 2016, Italia. Con commenti di downloadantivirus.it
Fonte: av-test.org, Security Report 2015/16, Windows Security Status. Grafica di downloadantivirus.it

Benvenuto su DownloadAntivirus.it

Se fino a qualche hanno fa la sicurezza informatica sembrava un argomento lontano anni luce dalla persona comune, notizie di attacchi informatici con grossi danni a persone e aziende sono all’ordine del giorno. I media riportano quotidianamente di attacchi hacker, virus informatici, ransomware.

Il campo della sicurezza informatica è in continua e veloce evoluzione, molti dei concetti sono difficile comprensione per il medio utente di PC. Questo è motivo di molta confusione, soprattutto in materia di software Antivirus & Co. L’obiettivo di questo sito è di aiutare l’utente comune di Windows a proteggere il proprio PC ed i propri dati, spiegando in modo semplice rischi e possibili rimedi.